Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Un segno concreto e tangibile è giunto questa settimana dal CONI regionale dell’Umbria. Durante una seduta di Giunta, infatti, è stato valutato e approvato il piano di ripartizione dei contributi alle Società sportive a seguito del bando emesso ad agosto con annessa graduatoria delle società aventi diritto.

Al termine di un grande lavoro svolto dai membri della Commissione speciale, coadiuvati dai due vicepresidenti, ben 162 società sulle circa 200 che hanno aderito al bando hanno ottenuto un contributo che va dai 250 euro ai 1.900 euro.

I contributi rientrano nell’importo base del bando di 150mila euro, suddiviso in due misure: 100mila euro per le attività giovanili e 50mila euro per le utenze. Cifra pensata per sostenere la ripartenza delle attività sportive dopo il lockdown determinato dal Covid-19.

Soddisfazione per il risultato raggiunto espressa dal Generale Domenico Ignozza, presidente del CONI Umbria: “Desidero ringraziare i membri della Commissione Speciale che unitamente ai due Vice Presidenti hanno svolto un lavoro straordinario per consentire in tempi certi la definizione della graduatoria finale. Il lavoro, suddiviso in più step, ha previsto anche una interlocuzione con quelle associazioni sportive a cui erano state richiesti elementi di integrazione e chiarificazione riguardo a quanto dichiarato nella domanda di contributo. Consapevoli che i contributi approvati non risolveranno i grandi problemi con cui in questi mesi, loro malgrado, le società sportive si stanno misurando per garantire la ripartenza delle attività rivolte ai nostri giovani, il CONI dell’Umbria ha voluto dare un segnale tangibile della vicinanza e della volontà di essergli vicino unitamente alle loro organizzazioni territoriali”.

Ricordiamo inoltre che la graduatoria relativa ai contributi è consultabile sul sito del Comitato regionale del CONI Umbria e che le sportive escluse dalla stessa non rispondevano ai parametri posti a base del bando e in alcuni casi avevano già ottenuto un contributo dal Governo Nazionale.  

 

GRADUATORIA

Banner 2