Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

logo spoleto 62

Anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, la Scuola Regionale dello Sport dell’Umbria, in collaborazione con la Scuola Nazionale dello Sport, ripropone una serie di attività espositive e culturali a Spoleto in occasione del Festival dei Due Mondi, in programma dal 28 al 14 luglio.

Le eccellenze dello sport italiano e della cultura s’incontreranno quindi al Festival. Lo sport tricolore si lascia raccontare dai protagonisti azzurri, da giornalisti e uomini di letteratura. Il sogno a cinque cerchi avvolgerà il palazzo del Comune di Spoleto che ospiterà una mostra su Giulio Onesti, autore della rinascita dello sport italiano, personaggio determinante del mondo dello sport, ma anche del costume italiano degli ultimi cinquant’anni, e una mostra sul motociclismo, sport nazionale che vanta, per di più, una grande tradizione in Umbria. Sul palco del Festival, inoltre, grazie a un programma realizzato dalla Scuola dello Sport insieme alla Scuola Regionale dell’Umbria e alle Federazioni coinvolte, saranno protagonisti gli attori e le attrici dei successi olimpici azzurri, protagonisti di salotti letterari-sportivi: campioni di ieri e di oggi che hanno saputo scrivere il proprio nome nel firmamento dello sport mondiale e che, in due appuntamenti condotti da maestri del giornalismo e della letteratura, racconteranno le proprie esperienze a cinque cerchi, frutto di grandi motivazioni e di valori forti, puri e garbati che li hanno ispirati nelle loro imprese. Gare di racconti. A dare il benvenuto al “CONI per il Festival” i Gruppi Sportivi civili e militari - in programma un concerto della Banda Musicale dell’Esercito Italiano al Teatro Romano - e il loro contributo, fondamentale, allo sport italiano raccontato dai loro atleti, tecnici e dirigenti. Il secondo salotto letterario è dedicato al Motociclismo: protagonisti alcuni degli eroi più amati che hanno ispirato e continuano a influenzare i giovani di tutte le generazioni. Dopo il successo nelle precedenti edizioni, per il terzo anno, il CONI conferma dunque la sua partecipazione al Festival: i valori positivi che guidano i campioni dello sport italiano arricchiscono la manifestazione, con la cultura a fare da fil rouge tra due mondi soltanto all’apparenza distanti.

 

PROGRAMMA - IL CONI PER IL FESTIVAL

 

LINK sito ufficiale della 62^ edizione del FESTIVAL DEI DUE MONDI DI SPOLETO

 

 

 

 

 

 

 

 

Banner 2