Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

logo coni umbria

Carissimi tutti,

faccio seguito alla mia mail del 14 marzo u. s. per aggiornarvi sugli sviluppi della situazione.
Questa mattina, a riprova della sensibilità e della disponibilità dimostrata nei confronti del nostro mondo, sono stato contattato telefonicamente dalla dott.ssa Agabiti - Assessore regionale allo Sport - che ha voluto ancora una volta rappresentarmi la volontà della Regione di valutare le possibili azioni da mettere in campo per venire incontro alle esigenze delle società sportive operanti sul territorio regionale.
Anche alla luce  dei vari DPCM che si sono susseguiti e che hanno già previsto interventi in favore dello Sport, si è convenuto che sono necessari, da parte della Regione, provvedimenti e misure "complementari" a quelli già previsti a livello nazionale.
Lo spirito dovrà essere quello di mettere le nostre società sportive nelle condizioni le  più ottimali possibili per riprendere, auspichiamo in un futuro molto prossimo, l'attività a favore dei giovani.
Per quanto precede, mi permetto di segnalare quali argomenti da sottoporre all'attenzione dell'Assessore, a titolo solamente esemplificativo ma non esaustivo,:

le criticità che derivano dalle mancanze riscontrate nei vari DPCM che, ad esempio, non tengono conto delle difficoltà delle società sportive che fruiscono di infrastrutture private;

 la necessità, a fronte dei mancati introiti derivanti dalle quote sociali, di disporre di liquidità per far fronte al pagamento di debiti verso fornitori o al pagamento di rate di mutui (stiamo valutando la fattibilità di un intervento straordinario della Regione per la messa a disposizione, attraverso GEPAFIN, di un fondo destinato a sostenere le richieste delle società sportive in difficoltà). Per quanto attiene il pagamento delle rate dei mutui in essere presso il Credito Sportivo, allegato alla presente invio il modello di richiesta di sospensione fino a settembre p. v.

la possibilità, non ultima, di poter far ripartire le attività di alto livello (organizzazione di campionati a livello nazionale ed internazionale) che potrebbero fare da traino non solo al movimento sportivo ma anche al turismo sportivo che ne consegue. 

Per quanto precede, al fine di avere un quadro il più possibile esaustivo delle reali necessità del nostro mondo ed allo scopo di poter condividere le richieste da presentare in modo ufficiale alle Regione Umbria, Vi prego di volermi segnalare, tenendo presente quanto già previsto a livello governativo, eventuali  punti "complementari" su cui avviare il dialogo con l'Assessore allo Sport della regione.
Per l'ufficialità delle richieste da presentare, le segnalazioni dovranno pervenirmi solo ed esclusivamente da parte vostra.
Sicuro della vostra necessaria collaborazione, precisandovi che sentirò l'Assessore la prossima settimana, invio le mie più vive cordialità.


Domenico IGNOZZA Presidente CONI Umbria

 

MODULO RICHIESTA SOSPENSIONE

Banner 2