Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

bocce5

bocce6bocce7

 

 

Bocce protagoniste a Perugia per le fasi finali del campionato nazionale promozionale paralimpico, categoria sitting individuale, andate in scena ieri e oggi nell’impianto Città di Perugia a Pian di Massiano. Al termine di una due giorni appassionante (ieri fasi a eliminatorie, oggi semifinali e finale) è stato Palmiro Bissanti della bocciofila Mondo Nuovo di Lecce ad aggiudicarsi il tricolore. Lungo il suo cammino Bissanti, già accreditato come possibile vincitore alla vigilia della manifestazione, ha superato prima in semifinale il compagno di squadra Giuseppe Quarta con un netto 10 a 1, battendo poi Paolo Cornaggio, della società Bassa Valtellina di Sondrio, in una difficile finale terminata con il risultato di 12 a 5 per il pugliese.

E’ bene specificare che le partite giocate nel capoluogo umbro riguardano la categoria paralimpica del sitting, cioè delle persone costrette su una sedia a rotelle dalla disabilità, e che il contesto paralimpico delle bocce ingloba anche la specialità boccia (presente alle prossime paralimpiadi di Tokyo) e la categoria standing.

«In primis rivolgo i complimenti miei e di tutta la Fib al neo campione Palmiro Bissanti e agli atleti scesi in pedana oggi per l’alto livello di gioco espresso nell’arco della competizione - commenta Moreno Rosati, vicepresidente nazionale della Federazione Italiana Bocce-. Come Federazione stiamo investendo molto –continua Rosati- per migliorare tutti gli impianti presenti sul suolo italiano, andando incontro a qualsiasi esigenza presente, soprattutto quando si tratta di disabilità. Gli atleti arrivano a queste fasi finali dopo una rigida selezione territoriale e le energie spese nella promozione di questa disciplina dalla Federazione e da tutte le società di categoria sta producendo negli ultimi tempi ottimi risultati». Rosati termina il suo intervento sottolineando l’intensa attività paralimpica svolta sul territorio umbro: «La settimana prossima Terni ospiterà i campionati Europei assoluti di scherma paralimpica. Questo non può che sottolineare, anche dopo l’evento appena concluso, come la regione Umbria, nonostante le dimensioni geografiche ridotte, risulti sempre leader nel movimento sportivo nazionale».

bann sportdiclasse

Banner 2