Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

SPOLETO – Tre mostre e due salotti letterari sportivi. E’ il programma studiato e voluto dal Coni nazionale e umbro per il Festival dei Due Mondi. Le mostre aprono i battenti domani (venerdì 29 giugno) fino al 15 luglio a Palazzo Comunale (ingresso da via Saffi) e sono ospitate nella Cappella di San Ponziano, nella Sala Spagna e nella Sala dei Duchi con orari di apertura dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 24. In esposizione le Fiaccole Olimpiche e cimeli di pugilato e ciclismo.

Due i salotti letterari sportivi: il 7 luglio  nella Sala dei Duchi di Palazzo Comunale (ore 19.30) ci sarà la celebrazione dei 50 anni dei Giochi Olimpici di Città del Messico 1968. Un amarcord vissuto tramite conversazioni moderate dal giornalista Giancarlo Padovan con personaggi sportivi nazionali, internazionali e medagliati olimpici italiani a Città del Messico. Sono previsti gli interventi di Rossana Ciuffetti, direttore della scuola nazionale dello Sport del Coni, vera e propria anima della kermesse e del connubio sport-cultura che sta portando avanti da anni con la sua scuola in sinergia con il presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò. Con lei ci saranno Eddy Ottoz, campione olimpico di atletica (ostacolista), Michele Maffei campione olimpico di scherma (sciabola), Beppe Gentile campione olimpico di atletica (salto triplo), Elio Cotena olimpionico di Messico 1968, Franco Falcinelli presidente Eubc (European Boxing Confederation), Vittorio Lai (presidente della federazione pugilistica italiana) e Domenico Ignozza presidente del Coni Umbria.

L’altro appuntamento è invece previsto per il 14 luglio (stessa sede e stessi orari). A moderare la conversazione è questa volta il giornalista Maurizio Ruggeri con gli interventi di Donatella Porzi (presidente del consiglio regionale dell’Umbria), Stefania Proietti (sindaco di Assisi), Gioia Bartoli (nipote del grande ciclista Gino Bartoli), Daniela Isetti (vice presidente della federazione ciclistica italiana) e Gabrio Spapperi (collezionista di cimeli di ciclismo). Con loro Rossana Ciuffetti e Domenico Ignozza a rappresentare il Coni che ha fortemente voluto l’approfondimenti dedicato al ciclismo e alla storia di Gino Bartali.

 

bann sportdiclasse

Banner 2